Vi sono molti tipi di fitopreparati (cioè preparazioni vegetali pronte all'utilizzo).

Vediamo le più semplici:


-INFUSO :


immergere la o le piante in acqua bollente (da 2 a 5 gr.per 100 gr. d’acqua) e lasciare in infusione da 5 a 20 minuti (a seconda delle piante impiegate). Filtrare spremendo bene. L’infuso è adatto per fiori, foglie, parti aeree. Si può conservare per non più di 48 ore.
È consigliabile usare acqua oligominerale e consumare l'infuso caldo o tiepido nella dose di 2 - 3 tazze al giorno.

- DECOTTO:

immergere la o le piante in acqua fredda (da 2 a 5 gr. per 100 gr. d’acqua), portare a bollore e lasciar bollire a fuoco basso per 3-20 minuti (a seconda delle piante impiegate).
Lasciar macerare per 10-20 minuti prima di filtrare spremendo bene.
Il decotto è adatto per legno, radici, cortecce, frutti (semi). Si può conservare per non più di 48 ore.
È consigliabile usare acqua oligominerale e consumare il decotto caldo o tiepido nella dose di 2 - 3 tazze al giorno.

- TISANA:

si tratta di un infuso o di un decotto ottenuto da una miscela di piante scelte secondo precisi criteri e con l'intento di ottenere una sinergia d'azioni. È opportuno miscelare piante in numero non eccessivo (5-8 piante) con tessuto omogeneo (tenero o compatto).
Il rapporto pianta - acqua e la quantità di utilizzo ripetono quelle precedenti.

-INALAZIONI:

Versare le erbe o gli oli essenziali in acqua bollente e respirare i vapori emanati, coprendosi il capo con un asciugamano.
In alternativa sì può usare l'apposito convogliatore di vapori.

- VINO MEDICATO:

una preparazione meno usuale ma facile da ottenere e soprattutto da conservare è il vino medicato, che si ottiene utilizzando vino bianco, rosso, marsala o vermut (a seconda del tipo di pianta).
Porre le piante (in proporzione dal 2 al 5%) a macerare nel liquido scelto per 5 - 30 giorni in un vaso di vetro a chiusura ermetica, agitandolo di tanto in tanto.
Filtrare con carta apposita e conservare in bottiglie di vetro scuro, ben chiuse, al fresco e al buio.

Di seguito riportiamo alcune indicazioni per la scelta del vino e dei tempi di macerazione (da "Introduzione alla chimica e alla farmacologia delle piante medicinali" di M.Pedretti):
 

                                         ESEMPI di VINI MEDICATI

pianta

parte usata

gr/lt

vino

bardana 

 radice 

 50 

 bianco

betulla

 foglie

 50

 bianco

camomilla

 fiori

 30

 bianco

cannella

 corteccia

 30

 Marsala

fieno greco

 semi

 50

 rosso

genziana

 radice

 30

 bianco

ginseng

 radice

 50

 Marsala

menta

 foglie

 20

 Bianco

quercia

 corteccia

 30

 rosso

salice bianco

 corteccia

 50

 bianco

salvia

 foglie

 30

 rosso

timo volgare 

 sommità

 20

 bianco

 

questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per fini statistici e per facilitare la navigazione. proseguendo nella navigazione se ne accetta l'utilizzo.