la rodiola rosea è una piantina piccola e tenace che cresce nelle regioni più fredde di Asia, Europa e Nord America fino a 3000 mt di altitudine, su terreni sabbiosi ed assolati, resistendo al freddo artico e alla siccità... questa sua caratteristica di adattarsi a condizioni climatiche così avverse spiega forse la sua potente attività "adattogena" sull'uomo, cioè la capacità di adattare le reazioni dell'organismo per far fronte a situazioni di stress psico-fisico.

continua la lettura

la vite rossa (pianta del mese ottobre 2012)In autunno, la fine della vendemmia coincide con il periodo di raccolta delle foglie della vite, che perdono la clorofilla e si arricchiscono di flavonoidi assumendo un bel colore rossastro. Le foglie di vite rossa essiccate costituiscono un eccellente rimedio erboristico, ma non sono certo le uniche parti della vite ricche di principi attivi...anche i frutti ed i semi vengono sfruttati per le loro proprietà!

La vite rossa (vitis vinifera L.,var.rubra o tinctoria) non è altro che la vite…

continua la lettura

Il palo santo (Bursera graveolens) è un albero tropicale appartenente alla famiglia delle Burseraceae, la stessa a cui appartiene l'incenso.
Deve il suo nome al fatto che la fioritura avviene nel periodo di Natale, ed anche alle numerose proprietà benefiche che venivano sfruttate già dalle antiche popolazioni Maya, Incas e Manteña,per purificare gli ambienti ed anche per accompagnare i riti religiosi.

Cresce spontaneo in varie zone dell'America centro-meridionale ma viene coltivato in Ecuador e…

continua la lettura

il ginseng (pianta del mese sett. 2012)Il ginseng coreano (Panax Ginseng C.A.Meyer) è una pianta perenne della famiglia delle Araliacee che deriva il suo nome dal botanico Meyer:il termine panax significa "cura per ogni cosa"(dal termine greco pan-akèia da cui deriva anche la parola panacea), mentre ginseng ha origine dalla parola cinese Yen Sheng che significa "pianta dell'uomo" e si riferisce alla particolare forma delle radici adulte. Arrivò in Occidente nel 1294 grazie a Marco Polo e fu poi regolarmente commerciato nel 1500 dagli…

continua la lettura

incenso e mirraL'incenso e la mirra erano le resine più note nell'antichità: insieme ad altri oli profumati facevano parte del Kyphi, una miscela di 16 ingredienti (alcuni dicono più di 50 essenze) che veniva utilizzata dai Faraoni e dai sacerdoti nei rituali religiosi, come farmaco ma anche come profumo.
In effetti il termine "profumo" deriva proprio dal latino per fumum (attraverso il fumo) perchè le fumigazioni ottenute dalle resine di alcune piante erano una pratica quotidiana che accomunava popoli e…

continua la lettura

la spirulina (pianta del mese agosto 2012)La Spirulina arthrospira è una specie di microalghe verdi-azzurre pluricellulari che comprende diverse varietà: S.Maxima, originaria del lago Texcoco in Messico e già utilizzata dagli Aztechi, S.Platensis, presente nel lago Ciad nell'Africa centrale, S.major Kutz ecc.

Si tratta di un'alga a forma di spirale (da qui il nome) lunga circa mezzo millimetro, il cui colore verde-azzurro è dato dalla presenza di due pigmenti: la ficocianina-C (azzurra) e la ficoeritrina-C (rossa) associati alla…

continua la lettura

Genepì è il nome che si attribuisce a diverse specie di piante appartenenti al genere Artemisia tipiche di alcuni territori del Piemonte e della Valle d'Aosta e anche al delizioso liquore aromatico che se ne ricava.
Questa bella piantina tipica delle nostre Alpi simboleggia la durezza della vita in alta montagna: ricoperta di una fitta peluria per proteggersi dal freddo, cresce in luoghi quasi inaccessibili ma ci regala un liquore dalle molte virtù e il suo aroma balsamico si sprigiona in una…

continua la lettura


Il baobab è un genere di piante tropicali della famiglia delle bombacaceae,che comprende diverse specie originarie dell'Africa, dell'Australia ed del Madagascar.
La specie più diffusa ed utilizzata in fitoterapia è l'Adansonia digitata L., detta Baobab africano, un grande albero deciduo con un tronco che raggiunge i 20-25 metri d'altezza e i 12 metri di diametro!
E' un gigante buono che gli africani chiamano albero magico, albero farmacista o albero della vita, perchè dalla notte dei tempi…

continua la lettura

Il cacao è, insieme al cioccolato, il prodotto più celebre ed apprezzato di un piccolo albero (Theobroma cacao L.) originario delle foreste tropicali delle zone pianeggianti dell'America Meridionale.
Il suo nome botanico rende onore alla bontà dell'alimento che se ne ricava: infatti Theobroma unisce i termini greci theos (dio) e broma (cibo), cioè cibo degli dei!
Cacao invece deriva dal nome azteco cacahuatl: con esso gli antichi popoli precolombiani preparavano una bevanda sacra detta tchocolatl…

continua la lettura

la rosa (pianta del mese maggio 2012)

 Maggio è il mese delle rose: i primi fiori sbocciano nei giardini in mille sfumature di colore, arricchiscono le aiuole delle città con grappoli di corolle profumate, formano i mazzi colorati e spettacolari che ornano festosamente le chiese nelle tante funzioni dedicate in questo mese alla Vergine Maria e gli eleganti bouquet che ingentiliscono le spose di Maggio...
Le mitologie di ogni popolo associano la rosa alle maggiori divinità femminili:a Venere gli antichi Romani, ad Afrodite i…

continua la lettura

Il glucomannano è una fibra alimentare ottenuta dal tubero essiccato di una pianta asiatica, l'Amorphophallus konjac, tipica delle zone subtropicali dell'oriente asiatico.

botanica

il konjac è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Araceae, la stessa a cui appartiene la calla, il cui fiore, benché molto più piccolo, ha forma simile.
Il tubero fresco del konjac, simile ad una grande mela, può pesare 3 o 4 chili e avere un diametro di 25 cm: in primavera si sviluppa un'infiorescenza che…

continua la lettura

il tarassaco (Taraxacum officinale Web.) è una delle piante più conosciute ed utilizzate, per diversi motivi: la sua grande diffusione, la possibilità di usare tutte le sue parti (radici, foglie, fiori, boccioli) sia per la salute che per la bellezza e l'alimentazione, e soprattutto la sua caratteristica di “pianta della tradizione” che da generazioni viene raccolta nei prati all'inizio della primavera!

Si tratta di una pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteracee (Composite), alta…

continua la lettura

La Centella (Centella Asiatica L.Urban o Hydrocotyle asiatica L.) è una piantina originaria delle zone tropicali dell'Asia, del Madagascar, dell'America settentrionale e meridionale e dell'Australia.
Attualmente viene coltivata in modo intensivo soprattutto in India, per soddisfare la grande richiesta della pianta e dei suoi estratti e derivati per usi fitoterapici, cosmetici e dermatologici.

botanica

la centella è una pianta perenne sempreverde della famiglia delle Apiaceae che cresce spontanea…

continua la lettura

Le alghe Klamath appartengono alla categoria delle alghe verdi-azzurre,o cianobatteri, organismi primordiali monocellulari in grado di produrre ossigeno utilizzando la luce solare come fonte d'energia.
Queste microalghe sono la prima forma di vita del pianeta e la base di tutta la catena alimentare. Conosciute ed utilizzate già dall'antichità (gli Aztechi riservavano la spirulina selvatica a nobili e guerrieri) venivano considerate un cibo divino, fonte di nutrizione superiore.
Il colore dei…

continua la lettura

Le argille sono sostanze complesse, con una precisa struttura cristallina, derivate dall'erosione e dalla frammentazione di rocce più antiche e costituite da un insieme di minerali ed oligoelementi presenti in diversa percentuale a seconda della zona di origine.
Le argille utilizzate a scopo cosmetico o alimentare sono quelle dette secondarie, in quanto sono state trascinate lontano dalle rocce d'origine da fenomeni naturali (correnti marine o fluviali, vento, erosioni) formando depositi di…

continua la lettura

lo zafferano


Lo zafferano (crocus sativus) è un’iridacea appartenente al genere Crocus originaria dell’Asia Minore.
Una leggenda vuole che sia stato importato dalla Terrasanta ad opera di un crociato che l’avrebbe nascosto in un bastone astutamente vuotato, ma il suo uso nell’antichità è testimoniato già dai miti greci e romani di Croco e Smilace e del dio Mercurio. Gli antichi Egizi ne sfruttavano le caratteristiche per tingere le vesti e per preparare unguenti e profumi ed in Persia veniva utilizzato come…

continua la lettura

la pianta del mese: l'echinaceaGrazie alla sua azione di rapido sostegno al sistema immunitario, soprattutto in relazione alle malattie da raffreddamento e agli stati influenzali, l'echinacea è il rimedio più popolare dell'inverno: conosciamola meglio per utilizzarla nel modo migliore.

botanica

L'Echinacea Moench è un genere che annovera nove specie di piante perenni della famiglia delle Asteracee.
L'erboristeria moderna utilizza per la preparazione dei tanti prodotti in commercio solo tre di queste specie: Echinacea purpurea,…

continua la lettura

l'eucalipto

Di origine australiana, l’eucalipto fu portato in Europa intorno al 1860. Se ne conoscono più di 300 specie, ma quella maggiormente presente in Italia è l’eucalyptus globulus, introdotto dapprima in Algeria da Ranel nel 1854, poi in Provenza e finalmente sulle nostre coste (specialmente al centro, in meridione e sulle isole), dove è stato intensamente coltivato come pianta ornamentale, per allestire linee frangivento e soprattutto per bonificare zone paludose (come l’agro pontino) grazie alla…

continua la lettura

Le piante di Manuka sono arbusti sempreverdi della famiglia delle myrtacee originarie delle regioni a clima dolce e oceanico di Australia, Nuova Zelanda e Tasmania.
Appartengono al genere Leptospermum (L.scoparium prevalente in Nuova Zelanda e L.polygalifolium in Australia).
Questi cespugli che possono raggiungere i 3 metri di altezza hanno foglie piccole, coriacee, pungenti e di colore verde brillante e fiori bianchi o rosa.

Da milioni di anni le piante di Manuka crescono allo stato selvatico…

continua la lettura

erisimo, l'erba dei cantanti

L’erisimo (sisymbrium officinalis) appartiene alla famiglia delle Crucifere o Brassicaceae: è una pianta annuale alta da 40 a 80 cm., con foglie profondamente frastagliate, frutti secchi allungati (silique) e fiori gialli con quattro petali a croce (caratteristica che dà il nome alle crocifere) raccolti in grappoli.


Questa piantina dall’aspetto poco appariscente cresce in tutta Europa, dal mare alle zone submontane nei luoghi incolti, vicino a macerie e lungo le strade e i muri.
Se ne utilizza…

continua la lettura

Il neem (hindi: नीम, nīm - per traslitterazione fonetica neemAzadirachta Indica, fam.meliaceae) è una pianta originaria della Birmania e dell'India che può raggiungere i 30 metri d'altezza, cresce velocemente, richiede poche cure e raramente perde le foglie (solo nei periodi di grande siccità), fornendo così ombra tutto l'anno e legname da costruzione e da ardere: per questo è stato inserito nei programmi di rimboschimento in molte zone calde e aride del pianeta, dall'Africa occidentale…

continua la lettura

la menta (pianta del mese settembre 2011)

E’ proprio questo il periodo migliore per raccogliere la menta: quando, al culmine dell’estate e all’inizio dell’autunno, le piantine fioriscono e sviluppano tutto il loro profumo!
La menta è una pianta erbacea perenne, molto aromatica, che appartiene alla famiglia delle labiate (lamiacee) e che conta numerosissime specie. Tanto è facile riconoscerle per il loro profumo caratteristico quanto è difficile distinguerle una dall’altra in quanto ne esistono numerosi ibridi e spesso i nomi locali sono…

continua la lettura

l'elicriso (pianta del mese giugno 2013)
L'elicriso italico (helichrysum italicum G.Don, o h.angustifolium) è un piccolo arbusto della famiglia delle Asteracee originario del bacino del Mediterraneo, in particolare delle regioni orientali e dell'Africa settentrionale.
E' una pianta perenne chiamata anche semprevivo o immortale (anche perchè i fiori seccano sulla pianta mantenendo il loro colore) alta 30-40 cm con foglie strette e lineari ricoperte di peluria biancastra e fiori di un bel colore giallo-oro luminoso (da cui il nome della…

continua la lettura

l'aloe vera (pianta del mese agosto 2011)

Molte piante officinali giungono fino a noi da una lunga tradizione d’uso ma poche possono vantare un impiego millenario e le più svariate citazioni come l’aloe!
I Sumeri descrivono la pianta e le proprietà dell’aloe in uno scritto ritrovato a Nippur e databile intorno al 2000 a.C., mentre gli antichi Egizi nel “Papiro di Ebers” (XV° sec. a.C.) danno indicazioni particolareggiate sia sul riconoscimento che sull’uso dell’aloe per la mummificazione, la salute e la bellezza. Si narra poi che…

continua la lettura

Pianta della primavera, la lavanda fiorisce in giugno-luglio, ma è proprio adesso che ne utilizziamo i profumatissimi fiori essiccati per preparare sacchetti antitarme e mazzi di spighe odorose da disseminare nei cassetti, tra la biancheria...
Pianta familiare e molto conosciuta, la piccola, profumatissima lavanda è forse un po' sottovalutata: ha invece molte virtù che sono state riconosciute ed apprezzate nel corso dei secoli ed in gran parte accreditate dalla scienza moderna.
Esistono molte…

continua la lettura

il karkadè (pianta del mese luglio 2011)

Il karkadè (ibiscus sabdariffa L.) è una pianta arbustiva annuale della famiglia delle malvacee, originaria dell'Africa tropicale.
E' una pianta particolarmente resistente, poco soggetta a malattie e parassiti: per questo viene coltivata senza l'uso di fitofarmaci.
Esistono circa 300 specie di ibisco, ma da una soltanto si ricava il karkadè, gradevolissima bevanda dall'inconfondibile colore rosso e dal gusto acidulo, ottima sia calda che fredda: per ottenerla si utilizzano i calici ed i fiori…

continua la lettura

L'ananas che conosciamo è un frutto coltivato appartenente alla famiglia delle Bromeliacee il cui nome botanico è Ananas comosus. Originario del Brasile meridionale e del Paraguay, dove è presente tuttora in forma selvatica, attualmente viene coltivato in tutte le zone tropicali o sud-tropicali (Florida, California, Hawaii, Australia, Asia sud-orientale, Africa, Indonesia ecc.).

La pianta dell'ananas è una perenne sempreverde con un fusto corposo circondato da una rosetta di foglie appuntite…

continua la lettura

Il Ribes nero (ribes nigrum) è un arbusto alto fino a 2 metri, che cresce spontaneo nelle zone di montagna in Europa e Asia e viene invece coltivato nelle pianure soprattutto in Francia dove si utilizza per ottenere un liquore, la Crème de Cassis. Ha foglie verde scuro la cui pagina inferiore è ricoperta da ghiandole giallastre ricche di oli essenziali (come le gemme ed i frutti) con profumo caratteristico. I fiori compaiono in aprile-maggio e sono bianco-verdastri, i frutti sono bacche nere…

continua la lettura

La grindelia (Grindelia robusta Nuttal) è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Asteracee (o Compositae) originaria delle zone paludose della California e del Messico. Deve il suo primo nome al botanico tedesco H.Grindel e il secondo al suo forte sviluppo vegetativo: è infatti una specie rustica; dapprima erbacea tende a lignificare alla base trasformandosi in un robusto cespuglio alto fino a 80-90 cm.con fusti ramosi e foglie allungate dal margine seghettato.
I fiori(capolini)…

continua la lettura

la linfa di betulla

La BETULLA (Betula alba L.) è un albero imponente originario dei paesi scandinavi, dove popola intere foreste con i suoi tronchi bianco-argentei.
In molte culture nordiche era considerata pianta magica e sacra: per i Celti ad esempio rappresentava la saggezza. La grande considerazione di cui godeva era dovuta al fatto che se ne utilizzavano tutte le parti: le gemme, le foglie, i rami ed anche la linfa.
E' proprio in primavera, quando inizia il disgelo e nel sottobosco compaiono i primi fiori che…

continua la lettura

Sull'onda del grande successo riscosso nei paesi anglosassoni grazie alle loro molteplici proprietà evidenziate dai numerosi studi scientifici effettuati negli ultimi anni (molti dei quali pubblicati su Pub med.com) queste piccole bacche rosse simili a peperoncini nell'aspetto e il cui gusto ricorda l'uva passa, i datteri, i mirtilli ed anche i pomodori, compaiono ora anche sul mercato europeo, per entrare a far parte della nostra dieta quotidiana arricchendola con il loro sapore inedito e con i …

continua la lettura

 

questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per fini statistici e per facilitare la navigazione. proseguendo nella navigazione se ne accetta l'utilizzo.