Le alghe Klamath appartengono alla categoria delle alghe verdi-azzurre,o cianobatteri, organismi primordiali monocellulari in grado di produrre ossigeno utilizzando la luce solare come fonte d'energia.
Queste microalghe sono la prima forma di vita del pianeta e la base di tutta la catena alimentare. Conosciute ed utilizzate già dall'antichità (gli Aztechi riservavano la spirulina selvatica a nobili e guerrieri) venivano considerate un cibo divino, fonte di nutrizione superiore.
Il colore dei cianobatteri varia in base alla concentrazione di pigmenti fotosintetici: sono blu se prevale la ficocianina, rossi se prevale la ficoeritrina, ma anche verdi o neri. Nel caso delle klamath il pull di pigmenti è molto vario (ficocianina, ficobiline, ma soprattutto clorofilla, betacarotene e altri carotenoidi) e determina un bel colore verde.
Le microalghe più conosciute sono la Spirulina e la Clorella, eccellenti fonti alimentari coltivate in varie zone del mondo: la Klamath (Aphanizomenon Flos Aquae)

è però l'unica microalga commestibile che cresce selvatica, in un ambiente puro ed incontaminato. Si tratta del Upper Klamath lake, un lago poco profondo della grandezza del nostro lago di Garda, situato nell'Oregon centro-meridionale, negli Stati Uniti.
Questo lago è incastonato a 1300 m.di altezza nello stupendo scenario delle Cascade Mountains (parco naturale protetto dal governo USA), e gode di un clima unico, con 300 giorni di sole all'anno, inverni freddi e continuo rifornimento di minerali di origine vulcanica dai monti circostanti. Questo permette alle alghe di riprodursi ad un ritmo elevatissimo e soprattutto ne determina la ricchezza della composizione e l'assenza di sostanze nocive (antiparassitari, insetticidi e composti chimici in genere).
La raccolta dell'alga Klamath viene effettuata in estate, nel periodo della cosiddetta “fioritura”, quando cioè la riproduzione avviene ad incredibile velocità (le alghe si quadruplicano ogni 15 minuti). Si forma così una specie di tappeto verde che viene scremato attraverso un sistema di nastri rotanti posizionati al centro del lago. Questi penetrano nell'acqua solo fino a 5 cm. lasciando intatta la vegetazione sottostante. In seguito le alghe vengono filtrate ed essiccate con vari metodi. Il metodo attualmente in uso permette di preservare al massimo l'integrità e la purezza dei principi attivi (soprattutto quelli più labili come il betacarotene, gli Omega 3 e la feniletilammina) conservando anche il sapore e l'aroma del prodotto originale.

La composizione della Klamath è ricchissima e comprende uno spettro completo e bilanciato di 12 vitamine con alto contenuto di vit.del gruppo B e soprattutto di vit.B12 (8 mcg/g, cioè 1 grammo e mezzo di klamath contiene quasi il 200% della dose giornaliera raccomandata di vit.B12!), un contenuto di minerali (oltre 30) molto equilibrato e facilmente assimilabile, che in confronto con le alghe marine commestibili presenta maggiori quantità di calcio e fosforo, percentuali più basse di sodio e iodio, buone quantità di magnesio e ferro.
Inoltre sono presenti 20 aminoacidi (tra cui 10 aminoacidi essenziali), acidi grassi essenziali (tra cui Omega 3 e Omega 6 in proporzione ottimale), un ricco corredo di antiossidanti tra cui spiccano il betacarotene ( in quantità superiore a qualsiasi altro cibo e in forma altamente assimilabile), la SOD, il glutatione e la clorofilla (10-15 mg/g). Il contenuto in lipidi è pari al 3,7% e quindi le calorie apportate sono molto basse (2,6 Kcal/g). Inoltre la sua particolare membrana cellulare la rende altamente digeribile e quindi utilizzabile anche per anziani e persone con problemi digestivi.

E' evidente la straordinaria capacità nutritiva di questa microalga dalla carica energetica unica, che la rende un valido integratore nell'alimentazione di vegetariani e vegani, di coloro che effettuano diete ipocaloriche, di anziani con problemi di malassorbimento dei nutrienti (a causa di disordini intestinali) o con scarso appetito, di convalescenti afflitti da spossatezza (ad esempio dopo un'influenza), degli sportivi che abbisognano di un surplus di vitamine e sali minerali e di tutti coloro che, per esigenze di lavoro o mancanza di tempo non attuano una dieta equilibrata e ricca di frutta, verdura e fibre.
Ma la ricchezza dell'alga klamath la rende preziosa anche per favorire il benessere e prevenire alcuni problemi.Ad esempio la presenza di ficocianine e di carotenoidi in alte concentrazioni ne fanno un antiossidante tra i più attivi, in grado di contrastare varie forme di infiammazione e di proteggere cellule e tessuti dall'invecchiamento. Recentemente è stata rilevata nell'alga klamath la presenza di feniletilammina (PEA).
Si tratta di un aminoacido che il nostro cervello rilascia in particolari condizioni di gioia e piacere e durante l'innamoramento, per questo viene definita “la molecola dell'amore”. Alla PEA sono state attribuite interessanti proprietà quali la riduzione della depressione, il miglioramento dell'umore, la capacità di favorire la concentrazione e l'apprendimento e di contrastare alcune malattie neurodegenerative.
L'assunzione di PEA attraverso l'alimentazione è efficace e sicura, in quanto si tratta di una molecola naturale che non sviluppa tolleranza né dipendenza e non produce effetti collaterali. Grazie alle proprietà di questa sostanza l'alga klamath si è rivelata utile anche nel controllo della fame e durante le diete ipocaloriche in quanto fonte di nutrienti a basse calorie e di miglioratori dell'umore.

 

questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per fini statistici e per facilitare la navigazione. proseguendo nella navigazione se ne accetta l'utilizzo.