Gli oli essenziali (O.E.) sono dei miscugli aromatici di sostanze organiche diverse (alcoli, aldeidi, chetoni, acidi, esteri ,terpeni ecc.) ottenuti da un’ unica pianta di cui conservano sapore ed odore.
Ad esempio l’O.E. di Rosmarino è ottenuto unicamente da Rosmarinus officinalis ed ha il profumo ed il sapore di un rametto appena colto dalla pianta!

Si tratta di oli volatili (che cioè evaporano facilmente) pochissimo solubili in acqua (ma solubili in alcool e olio) e che si ossidano facilmente: per questo vanno conservati al buio e ben chiusi.

Inoltre l’O.E. è un concentrato dei principi attivi contenuti nella pianta d’origine, per questo un massaggio o un bagno arricchiti con oli essenziali hanno un effetto benefico purché vengano preparati ed eseguiti con competenza: è importante non utilizzare mai puri gli O.E. e seguire i consigli di un esperto.



Gli O.E. vengono ottenuti per spremitura (ad es.gli oli estratti dalla scorza degli agrumi che ne sono ricchissimi) o più frequentemente per distillazione in corrente di vapore.
Si ottengono in questo modo gli oli essenziali naturali: i soli adatti all’ impiego in aromatologia nei modi che vedremo in seguito (massaggi, bagni, frizioni ecc.).
Già dalla seconda metà del 1800 si cominciarono a produrre i primi O.E. di sintesi e ciò a causa dell’alto costo delle materie prime naturali e dei metodi estrattivi.  Gli oli ricostruiti chimicamente (detti natural-identici) non eguagliano mai la natura: è infatti possibile clonare al massimo il 96% circa delle molecole presenti, ma è proprio il restante 4% che caratterizza la fragranza e soprattutto l’azione sull’organismo.

SOMA E PSICHE
La ricchezza e complessità degli O.E. spiega la loro duplice azione: i principi attivi caratteristici della pianta d’ origine hanno un effetto benefico sul nostro fisico (soma), mentre il profumo (aroma) stimola la parte più antica del cervello, sede della creatività, dell’ umore, della sessualità, e giunge alla psiche grazie al ruolo dell’ olfatto che, attraverso il sistema limbico del cervello, stimola le emozioni, gli stati d’animo ed ha uno straordinario potere evocativo sulla nostra memoria!

Torniamo al nostro Rosmarino: le molecole presenti nella pianta lo rendono utile per la digestione, il gonfiore addominale, la tosse ecc. ma il tipico profumo stimola nella mente ricordi e sensazioni uniche per ognuno di noi, legate a momenti particolari della vita.

I profumi naturali agiscono così sul nostro inconscio aiutandoci a reagire nei momenti di difficoltà e facendoci ritrovare la gioia e la voglia di vivere.

 

 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.